Il corso di laurea magistrale in Diritto della PRevenzione, dell’Innovazione e della Sicurezza per le iMprese e l’Amministrazione pubblica (PRISMA) mira a formare giuristi che sono capaci di elaborare, nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni, misure e strategie per la prevenzione e gestione di criticità, irregolarità o illeciti, e che sono altresì consapevoli delle implicazioni giuridiche dell’innovazione tecnologica e digitale.

Il Corso di laurea magistrale PRISMA, in particolare, consente di maturare approfondite competenze giuridiche sui temi della prevenzione (tra cui privacy, responsabilità amministrativa degli enti, anticorruzione, prevenzione della crisi d’impresa, compliance tributaria, antitrust compliance, contratti d’impresa, diritto della sicurezza sociale), nonché adeguate conoscenze in tema di dimensione giuridica dell’innovazione tecnologica (intelligenza artificiale e servizi pubblici, diritto dei privati e dimensione digitale, diritto industriale). In via funzionale a tali obiettivi formativi, il laureato PRISMA acquisisce anche alcune conoscenze di base di matrice economico-aziendalistica e, per altro verso, ingegneristico-informatica. Sviluppa, infine, adeguata padronanza della lingua inglese.

 

 

Immagine
Sbocchi professionali
Sbocchi professionali
Immagine
studio
Gli obiettivi formativi del corso
Immagine
plus

Il piano di studi di PRISMA consente di prevedere stage e tirocini formativi presso imprese e organizzazioni pubbliche ed è inoltre pensato secondo la formula, già sperimentata con successo dal nostro Ateneo in altri campi, della LM+ (laurea magistrale «plus»). Grazie alla stipula di convenzioni con imprese private ed enti pubblici, pertanto, gli studenti hanno la possibilità di partecipare alla selezione per tirocini retribuiti, di regola della durata di 12 mesi, e corrispondenti a 12 c.f.u.

 

Il corso di laurea magistrale PRISMA è aperto a tutti i laureati in corsi di laurea giuridici (appartenenti alle classi di laurea L-14 o LMG-01) di qualsivoglia Ateneo. Nell'ambito dell'offerta formativa del nostro Dipartimento, pertanto, garantisce una prosecuzione naturale ai laureati del corso triennale in «Scienze giuridiche della prevenzione e della sicurezza» (PRESI) e di quello in  «ۚScienze dei servizi giuridici». PRISMA è inoltre aperto ai laureati in altre classi di laurea che abbiano maturato una significativa esperienza in ambito giuridico (attraverso l’acquisizione di almeno 36 c.f.u. nei settori scientifico disciplinari IUS (e, in particolare, di almeno 6 c.f.u. in IUS/01, 6 c.f.u. in IUS/04, 6 c.f.u. in IUS/10, 6 c.f.u. in IUS/17).