Per il Corso di laurea magistrale PRISMA non è prevista la programmazione locale degli accessi.

Per essere ammesso al corso di laurea magistrale lo studente deve essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo dai competenti organi dell'Università.

Ai fini del soddisfacimento degli obiettivi del corso, agli studenti sono richiesti requisiti curriculari specifici e una adeguata preparazione iniziale. Tali requisiti consistono nel conseguimento della laurea nelle classi L-14 e LMG-01; in alternativa, i laureati in classi di laurea diverse sono ammessi a condizione di aver conseguito almeno 36 CFU nei settori IUS/* di cui almeno 6 CFU in IUS/01, 6 CFU in IUS/04, 6 CFU in IUS/10, 6 CFU in IUS/17. Gli studenti con titolo di studio conseguito all’estero devono presentare domanda di valutazione dei titoli.

Il possesso da parte dello studente dei requisiti indicati è verificato da una Commissione, nominata dal Direttore di Dipartimento (le specifiche sono contenute nel Regolamento didattico).

Gli studenti in possesso dei requisiti curricolari e che hanno ottenuto un voto di laurea non inferiore a 90/110 sono considerati automaticamente in possesso di una adeguata preparazione personale. Gli studenti con un voto di laurea inferiore a 90/110 dovranno sottoporsi alla valutazione della preparazione personale.

Nel Regolamento didattico del Corso di Studi saranno precisate le conoscenze necessarie per l'accesso e le modalità della loro verifica. Gli studenti che risultassero carenti di una adeguata preparazione iniziale saranno individualmente contattati e invitati ad usufruire dei servizi intensivi di assistenza e tutorato che il Dipartimento offre allo scopo di colmare i deficit formativi. Di tali servizi di assistenza e tutorato potranno comunque avvalersi tutti gli studenti del primo anno.